martedì 11 giugno 2013

Ma lo spettatore medio com'è?

Negli ultimi anni con l'avvento dei social networks l'orgoglio nerd ha avuto una grande impennata, quelli che prima erano visti come "sfigati" per le loro passioni legate a fumetti non lo sono più così tanto ma sono cool...

Il merito sicuramente è anche di film e serie tv che hanno sdoganato la cultura del fumetto portandolo fuori dalle librerie specializzate e rendendola fruibile da tanti (oh insomma non che entrare in una libreria specializzata sia una cosa difficile, ma vai a capire perché prima sembrava quasi una cosa di cui vergognarsi), ma questo ha fatto crescere non solo la base di chi li segue ma anche il livello di cultura generale?

Non sembrerebbe...

Film come 300, Sin City, Watchman sono capolavori (come chiunque li abbia visti vi potrà confermare), ma quanti che si sono riempiti la bocca parlando di questi film conoscono i relativi fumetti? E questo dove succede? ESATTO sui social networks! Con esempi al limite del ridicolo...

Non esistono solo pagine ufficiali ma anche tonnellate di pagine fans dedicate a film, serie tv e fumetti, a volte gestite veramente bene, altre con un potenziale enorme ma gestite senza un minimo di "rispetto" del reale target del "prodotto" trattato...ma perché? Incompetenza di chi le gestisce? Forse, ma anche per la cultura degli utenti che le seguono...

Troppo spesso l'utente medio italiano ignora la storia di fondo presa come ispirazione per film o serie tv, si affeziona a personaggi ed attori mettendoli al di sopra della storia, si limita a considerare le storie d'amore dei personaggi senza guardare minimamente la storia di base...

Come si diceva la base di chi segue si è notevolmente allargata, ma al momento sembra che il livello non sia cresciuto.

Dimostrazione? Eccovene una semplice semplice, molte volte (anche troppe onestamente, e chi frequenta librerie specializzate potrà confermarlo) dopo l'uscita di una serie tv o di un film l'utente medio va alla ricerca della contropartita cartacea, lamentandosi mostruosamente perché "Eh ma il film non è così!" "Ma dove sono questo e quel personaggio?" (magari inventati apposta che non esistono nel fumetto)...

E chi rivendica un po' di cultura in merito a questo? Semplice è considerato ancora un nerd...

1 commento:

Klaus Heller ha detto...

Mi ricordo di uno che aveva visto tutti i film sugli X-Men e andava in giro dicendo di esserne un esperto. Non aveva mai preso in mano un fumetto, però. Senza parlare di una ragazza che era innamorata del Loki del film (e faceva i soliti filmini gay con Thor) mentre non conosceva minimamente quello del fumetto. Io sono un po' contro questa incredibile commercializzazione dei film basati su comics. La gente dovrebbe leggere prima la fonte primaria e poi guardare il film. Ma purtroppo i fumetti, anche se sono cambiate le ere, sono considerati sempre o roba infantile o cose da nerd. Vaglielo a dire che è la nona arte.

Posta un commento

Ciao, puoi lasciare un commento anche in forma anonima, ma in tutta sincerità ti diciamo che preferiremmo che tu ti firmassi!